L’acqua degli antichi capi indiani a Thermopolis

Non ci saremmo mai aspettati una così bella sorpresa. Thermopolis, una tappa aggiunta solo per caso, per spezzare un lungo viaggio. Davanti alla mappa google, calcolando il percorso, avevamo scelto una località non troppo vicino e non troppo lontano alla meta.

ThermopolisEcco come siamo arrivati a Thermopolis, la città dei dinosauri, delle acque termali, delle affascinanti rocce rosse. Una città con un’atmosfera che rievoca tempi passati, quelli delle tribù indiane … sì proprio quelle protagoniste di tanti film.

Thermopolis

Il ponte che porta sulla lato ovest: panorama maestoso!

Con i loro abiti in pelle di cervo e i loro copricapi in piume hanno una storia molto distante da quella dei nostri antichi romani. Eppure a migliaia di chilometri di distanza e con qualche centinaio di anni di differenza, anche loro conoscevano e utilizzavano le benefiche acque termali. Thermopolis e le sue Hot Spring, acque calde sorgive che regalano da secoli circa 30.000 litri al giorno di acque benefiche che scorrono silenziose tra i colori straordinari della terra. Questo è un luogo sacro alle tribù degli Shoshone e degli Arapahoe. Si può ancora vedere il luogo dove si bagnava lo storico capo degli Shoshone, Washakie. Infatti un’iscrizione indica e ricorda la sua piscina termale personale.

Thermopolis L’area apparteneva alla Wind River Indian Reservation, ma il 21 aprile 1896 il capo Washakie, ed altri capi tribù, cedettero al governo degli Stati Uniti una grande parte di territorio, proprio dove si trovano le sorgenti. Ne persero la proprietà in cambio di circa 60.000 dollari in bestiame, soldi e razioni di cibo. Un monumento ricorda l’evento, e riporta l’iscrizione:

Tuttavia il tempo dirà della fiducia portata da questo trattato

della pace che il popolo ha cercato

del dono che quest’acqua ha portato

Thermopolis

Il monumento che ricorda il trattato di cessione della zona termale

L’anno successivo lo stato del Wyoming acquistò una parte del territorio dal governo e istituì il Big Horn Hot Spring State Reserve, il primo parco statale del Wyoming.

thermopolis Il Capo Washakie chiese che una parte dell’acqua termale rimanesse in uso gratuitamente al popolo e che ci fosse un’area dove si potessero accampare gli indiani. Così una norma del 1899 destinò un quarto delle acque del Big Spring all’uso gratuito. Per ricordare tale accordo ogni anno si celebra, il primo finesettimana di agosto, un evento chiamato “The Gift of the Water“, una spettacolare festa con corteo storico.

Il parco è molto bello, c’è anche un’area pic-nic, e le vasche di acqua sorgiva calda sono mantenute ad una temperatura di 40°C, più accettabile per la balneazione rispetto alla temperatura con cui fuoriescono dalla terra: quasi 60°C!

ThermopolisUn vero paradiso questo State Park, non lontano da uno dei più grandi musei dedicati ai dinosauri, che milioni di anni fa abitavano qui.

ThermopolisNel Wyoming Dinosaur Center si viene trasportati in quella mitica epoca in cui non era l’uomo che imperava sulla terra, ma creature enormi, smisuratamente più grandi di qualsiasi essere vivente sulla terra al giorno d’oggi!

ThermopolisAll’interno, oltre alle tante teche espositive e didattiche, ci sono circa 30 scheletri ricostruiti, tra cui uno dei più grandi dinosauri, Stan, un T-Rex lungo circa 35 foot (più di 10 metri!).

ThermopolisLa notevole collezione comprende pesci fossili dalla Scozia, rettili volanti provenienti dal Brasile, rettili marini provenienti da Russia e Svizzera e uova di dinosauro fossile da Cina e Argentina.

ThermopolisMeteo permettendo, vengono organnizzati dei tour dei Dig Sites, i siti di scavo, che offrono una rara opportunità di vedere ossa di dinosauro nel proprio nel terreno e le zone dove ancora oggi si scava alla ricerca dei reperti.

ThermopolisC’è anche un laboratorio dove si organizzano programmi di didattica. Un viaggio straordinario indietro nel tempo, alla scoperta delle meraviglie della natura.

ThermopolisTutto ci è piaciuto di questo magico posto! Thermopolis è accogliente, ordinata, ricca di storia da vivere circondata da tanta natura.

Anche se si ha poco tempo consiglio di non perdere una passeggiata tra le passerelle che attraversano le sorgenti, tra i meravigliosi colori che si formano tra i numerosi corsi d’acqua fino a spingersi al di là del ponte, per vedere da un’ottima postazione le conformazioni che ricordano molto il Mammoth Hot Spring di Yellowstone.

Thermopolis

La Tepee Fountain, uno degli angoli della città più fotografato

Informazioni utili

GPS:  43.646144, -108.211980
Contea: Hot Spring
Curiosità: Nel contratto in cui cedeva l’area al governo degli Stati Uniti, il Capo Washakie, anche se firmò soltanto con una X, grazie alla sua saggezza, chiese che una parte dell’acqua termale rimanesse in uso gratuitamente e che ci fosse un’area dove si potessero accampare gli indiani.
Museo dei dinosauri: The Wyoming Dinosaur Center – sito web e orari – biglietto di ingresso: 10$ (altre info nella pagina degli orari)
Camera di commercio: Thermopolis – Hot Spring Chamber of Commerce
Può tornare utile: da vedere nella città ci sono anche il monumento che ricorda il trattato di cessione dell’area termale, il giardino fiorito, lo Smoky Row Cemetery, il Buffalo Pasture, la White Sulphur Spring Road e comunque un po’ a zonzo per la città.
Quando andare?: le temperature medie mese per mese e le previsioni su weatherbase.

 

 

C'è ancora da leggere ...

Collect moments, not things!

Ultimi articoli

E se il volo viene cancellato? Attenzione alle (qu... Tutto pronto per la partenza e/o rientro e ...il volo viene cancellato! A nessu...
Lewis e Clark: imbarchiamoci per un grande viaggio Imbarchiamoci per un grande viaggio era una serie di cartoni TV che raccontava d...
Kaltenberger Ritterturnier: il torneo cavalleresco... Il Castello di Kaltenber: il proprietario del castello e del parco che lo circon...
Friedberger Zeit, i tempi d’oro di Friedberg La Romantische Straße è uno dei percorsi a tema più famosi e amati dai turisti c...
Il Wallenstein di Memmingen 2016: sarà di nuovo Wallenstein! Un grandioso evento, una rievocazione unica che...
Parliamone!
Tips and …

Bandiera degli Stati Confederati del Sud

La mia passione per il Re:
Organizzare un viaggio in America
Come organizzare un viaggio nel nord America, passo dopo passo, e come programmarla al meglio

scopri di più ....

Un viaggio in camper in America: si può!
Guida alla programmazione, ai preparativi, all'on the road e tanti piccoli (e grandi) suggerimenti per viaggiare in camper in America

scopri di più ....

Viaggi in cerca di fiabe
I percorsi che ci hanno fatto sognare, raccontarli è come rivivere la fiaba: "VIAGGI IN CERCA DI FIABE"

scopri di più ....

Storify: facciamo storytelling!
Un racconto di un giorno, un evento o un riassunto di tanti anni: pezzettini di web per costruire una storia, reale o logica che sia.

scopri di più ....

A caccia di autori
Autore di numerosi libri tra cui "Il Segreto delle tre Ottave", "Lo scienziato del tempio", "Arcimboldo", fino ad arrivare all'ultimo capolavoro che uscirà il prossimo agosto; "Storia dell'architettura sottile"

Un autore tutto da scoprire! Basta un clic!!!

Follow me
Viaggi in camper su Google+
Kiala viaggi - Il Blog su Google+
Let's be instagram friends!

My Instagram latest photos

    Lonely Planet: il meglio per viaggiare

    Contatori visite gratuiti