Tra miti, leggende e storia: statue e fontane a Bratislava

Bratislava è una città antica con pittoresche stradine con splendidi edifici e straordinari scorci da fotografare. Storie, leggende e miti sono tramandati e conservati dalla tradizione popolare.
Il centro storico è indubbiamente reduce di recenti restauri, così come i quartieri popolari della città, che stanno repentinamente cambiando: i grandi e grigi palazzoni risalenti all’epoca dell’egemonia russa appaiono ora riverniciati di sgargianti colori. È come se la città si fosse terribilmente impegnata ad iniziare una nuova vita, tanto che negli ultimi anni sono state collocate per le viuzze del centro statue di bronzo raffiguranti

Cumil

svariati e spesso buffi personaggi.
Ma Bratislava è ricca anche di fontane, anch’esse con tanto da raccontare.
Abbiamo trasorso qui un paio di giorni ripercorrendo la storia vecchia e nuova lungo le strade della capitale di un paese ricco di tradizioni e di cortesia, alla ricerca di monumenti che, con evidenti segni del tempo, sono stati testimoni silenziosi di chissà quanti e quali avvenimenti.

Il Barone di Munchausen

Lasciarsi trasportare da una divertente caccia tra i vicoli del centro storico di Bratislava credo sia uno dei migliori modi per conoscere la città. Le più difficili da scovare sono state la ragazza con la mela e l’uomo che guarda l’orologio. L’indicazione più beffarda quella della statuetta chiamata “Lo Schernitore”, si trova in una via chiamata Panská, proprio nell’edificio di un negozio di ottica, ma ben più lontano, ci si può sbagliare arrivando in una via chiamata Panenská, dove si trova un negozio di ottica con lo stesso nome.

Al n° 29 di via Panska c’è una nicchia che passa quasi inosservata. Dal piccolo alloggio spunta fuori lo Schernitore, una piccola statua che rappresenta (come si tramanda) un uomo ex proprietario del palazzo che aveva l’abitudine di spiare attraverso una piccola finestra.

Un aggiornamento doveroso: la famosa statua del Paparazzo è stata spostata. Ora pare sia all’interno di un ristorante. L’angolo che occupava è ormai vuoto, ma il Paparazzo resta ancora collocato lì tra gli stupendi murales che si trovano nel sottopassaggio di via Staromestská

Murales del Paparazzo

In due giorni, passeggiando senza fretta, ne abbiamo fotografate quasi cinquanta e abbiamo scoperto, tra un fiocco di neve e un raggio di sole, una città accogliente e vivace. Per aiutare nella ricerca, condivido la mappa con la localizzazione dei soggetti fotografati. Alcune delle storie più coinvolgenti le ho raccontate qui.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utile sapere che

Viabilità: nessuna difficoltà nella guida, anche con tempo nevoso. Gli automobilisti slovacchi sono disciplinati
Come arrivare: abbiamo prenotato con anticipo un volo Ryanair (segnalo la possibilità, che abbiamo sfruttato anche noi, di atterrare a Bratislava per poi visitare anche Vienna, che si trova a circa 70 chilometri di distanza: i costi dei voli sono decisamente più contenuti)
Social: pagina Facebook
Quando andare?: le temperature medie mese per mese e le previsioni su weatherbase

Guide consigliate:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Be Sociable, Share!

C'è ancora da leggere ...

Collect moments, not things!

Ultimi articoli

Il diritto alla libertà: on the road to freedom Durante il nostro secondo on the road in camper in Nord America ci siamo imbattu...
Montgomery, dove passò il bus della Rosa Era il primo dicembre del 1955, un primo dicembre che segnò la storia, ma soprat...
Daniele, un meraviglioso viaggio d’amore Un libro intitolato "Per sempre sempre mamma". Invito tutti a leggerlo, perchè è...
Il principe ranocchio Quando le favole si tramandavano da grandi a piccini, che a loro volta poi diven...
Don’t forget Winona: percorrendo la Route66 ... La Route66 è(ra) una strada calpestata negli anni da chissà quanti viaggiatori, ...
La mia passione per il Re:
Organizzare un viaggio in America
Come organizzare un viaggio nel nord America, passo dopo passo, e come programmarla al meglio

scopri di più ....

Un viaggio in camper in America: si può!
Guida alla programmazione, ai preparativi, all'on the road e tanti piccoli (e grandi) suggerimenti per viaggiare in camper in America

scopri di più ....

Viaggi in cerca di fiabe
I percorsi che ci hanno fatto sognare, raccontarli è come rivivere la fiaba: "VIAGGI IN CERCA DI FIABE"

scopri di più ....

A caccia di autori
Autore di numerosi libri tra cui "Il Segreto delle tre Ottave", "Lo scienziato del tempio", "Arcimboldo", fino ad arrivare all'ultimo capolavoro che uscirà il prossimo agosto; "Storia dell'architettura sottile"

Un autore tutto da scoprire! Basta un clic!!!

Follow me
Viaggi in camper su Google+
Kiala viaggi - Il Blog su Google+
Lonely Planet: il meglio per viaggiare

Contatori visite gratuiti